Ecco dieci cose sulla memoria tra cui, forse, ce n’è qualcuna che non sapevi:

1)

Secondo le ricerche scientifiche gli esseri umani cominciano a memorizzare già 20 settimane dopo il concepimento.

2)

La capienza dell’archivio mnemonico è pressoché illimitata!

3)

La caffeina non aiuta la memoria, aumenta solo lo stato di allerta e l’attenzione nel breve periodo.

4)

Gli esseri umani sono capaci di immagazzinare fino a 7 informazioni o dati -contemporaneamente- in 1 secondo.

5)

La memoria funziona a breve termine, a medio termine e a lungo termine.

6)

Il metodo del “leggi e ripeti” non asseconda il meccanismo neurobiologico della memoria. E’ un metodo che risale all’Ottocento e che rende lento e noioso lo studio.

7)

I 5 animali con più memoria al mondo sono: elefante, scimpanzé, cavallo, delfino e corvo.

8)

L’americana Jill Price (50 anni) è affetta da ipertimesia (o sindrome ipertimestica): ricorda tutti i giorni della sua vita da quando aveva 14 anni, come se fosse ieri. Per cui ad es. ricorda come era il tempo o cosa mangiò un dato giorno di 20 anni fa. Leggi l’articolo su La Repubblica

9)

Pico della Mirandola conosceva la Divina Commedia a memoria e la recitava anche al contrario partendo dall’ultimo verso!

10)

L’ ”arte della memoria” asseconda e potenzia le capacità mnemoniche. E’ stata sempre usata, dall’antichità al medioevo, da letterati e studiosi. Addirittura Cicerone, nel De Oratore, afferma di voler essere riassuntivo proprio perché era “materia conosciuta da tutti”.

Ti potrebbero interessare:

Chi ha inventato l’ “arte della memoria”?

“Imparare a memoria” è giusto o sbagliato??